Why?

Perché spingersi fino all’Islanda per fondare due stabilimenti di “semplice” pet food?

La storia di Arctic Pet e Arctic Snack non inizia nel 2013, anno di fondazione dei due stabilimenti di produzione, rispettivamente di alimenti umidi e snack.

Inizia circa vent’anni prima.

Nato a Roma e formatosi a Milano, il Dr. Sergio Canello, medico veterinario, esercita la sua professione in quel di Padova, osservando quotidianamente come numerosi cani e gatti presentassero disturbi di salute riconducibili all’alimentazione.

Cambiandola, svariati sintomi clinici, dall’otite alla comune dermatite, dai frequenti disturbi intestinali a stati riconducibili all’ansia, regredivano spontaneamente.

Per quale motivo?

Mai sentito parlare di ossitetraciclina? Negli allevamenti intensivi diffusi in tutto il mondo, gli animali ammassati in spazi angusti rischiano di ammalarsi. Per questo, storicamente, è stato somministrato loro un antibiotico. Esatto. L’ossitetraciclina.

Ma è possibile combattere e vincere contro l’industrializzazione, l’inquinamento, le sostanze chimiche, gli allevamenti intensivi?

È una guerra personale, quella intrapresa dal Dr. Canello, nel comunicare la sua scoperta e nel dare evidenza scientifica di quanto osservato nella pratica, passando le dita nel folto pelo di un gatto dopo aver sofferto a lungo di una dermatite, osservando l’otite dei cani regredire cambiando alimentazione, analizzando i loro occhi, osservando gengive e denti.

L’antibiotico ossitetraciclina, sciolto nell’acqua e assimilato dall’organismo, genera infatti dei residui che si legano al grasso e all’osso di polli e tacchini, due parti del loro corpo che vengono utilizzate per le farine di carne, a loro volta impiegate nella produzione di crocchette. Non è colpa delle aziende e nemmeno dei consumatori, ma ciò è accaduto per molti anni, e nonostante oggi l’utilizzo di ossitetraciclina sia stato sensibilmente ridotto, questa guerra personale ancora infervora.

Ma è possibile combattere e vincere contro l’industrializzazione, l’inquinamento, le sostanze chimiche, gli allevamenti intensivi?

Non lo sappiamo, ma vale la pena provarci.

Armato delle chiavi della salute, il Dr. Canello fonda nel 1995 SANYpet – FORZA10, per realizzare il suo pet food. Togliendo ciò che fa male, metà del lavoro è già fatto. A questo punto non resta che inserire ciò che fa bene. Ingredienti naturali, sostanze botaniche dalle proprietà comprovate in letteratura, carni da allevamenti estensivi o pesce pescato in mare, per il suo contenuto di Omega3 di cui l’organismo ha tanto bisogno.

Non si è accontentato !

La necessità di trovare i migliori ingredienti, scelti in fonti incontaminate, ha spinto il Dott. Sergio Canello e il Dr. Gianandrea Guidetti, farmacista ed esperto in fitoterapia per piccoli animali, a salpare fino all’Islanda, una terra promessa, che promette e mantiene verso chi la sceglie sostenibilità e rispetto della natura.
Per questo oggi ci sono due stabilimenti in Islanda.
Perché la salute non è semplice da garantire. E noi non crediamo che il nostro sia semplice pet food.